MENU
Home
Il Rotary
Storia
Cariche Sociali
Affiliazione
Programmi
Eventi
Area Soci
Download
Contatti
Distretto 2120 e Altri Club
Rassegna stampa
Enti locali
Area riservata
Archivio News / Dettaglio News
Notizia del 18/01/2015 
24^ Giornata Rotary per i castelli. Gallipoli
                                                                     
 
Distretto 2120 Puglia – Basilicata
 
I Rotary Club Gallipoli, Lecce, Lecce Sud, Galatina Maglie e Terre d’Otranto
 
hanno il piacere di presentare
 
Il Rotary per i castelli” 24a giornata
Storia   Arte Solidarietà
 
IL Castello e il Centro Storico di Gallipoli
 
Gallipoli, Domenica 18 Gennaio 2015
Programma della giornata
ore 9.00 -  Arrivo dei partecipanti nel Castello
·        l’ingresso del Castello è sito in Piazza Imbriani, nel centro storico di Gallipoli, appena superato il ponte seicentesco. Il comodo parcheggio per auto e pullman  è nel Porto distante poche decine di metri dal luogo di incontro
ore 9.15 - Saluti delle Autorità e presentazione del Progetto       
ore 10.00 - Visita al Castello Angioino e al borgo antico di Gallipoli
·        L’itinerario ha inizio con la visita al Castello di Gallipoli. Il castello si erge all’ingresso del borgo antico di Gallipoli, città da sempre fortificata e, per la sua posizione strategica, contesa. Il maniero ha cambiato nei secoli il proprio volto e la propria funzione, da storica roccaforte difensiva a moderno contenitore e promotore di cultura attraverso eventi e mostre a carattere nazionale e internazionale. Oggi offre un percorso storico dedicato alla città e un’affascinante panoramica sugli spazi interni, ma anche ampi e suggestivi squarci delle baie gallipoline. Si possono ammirare diversi particolari architettonici come la spettacolare Sala Ennagonale, le Sale Circolari con il loro sorprendente effetto eco, il Matroneo e l’Arco Tudor del vecchio accesso alla fortezza.
·        Segue la passeggiata nel centro storico di Gallipoli. Gallipoli, città di chiare origini greche (Gallipoli, dal greco kalè polìs, bella città),dal tardo Antico fino al Medio Evo la sua storia è oscura, ma già dalla fine del sec. VI abbraccia la latinità. Nel periodo Svevo, Gallipoli si schiera con l'Imperatore contro Roma e resiste energicamente, ma inutilmente agli Angioini che, conquistatala nel 1269, la mortificano devastandola. Ripopolata nel Trecento, nel sec. XV passa agli Aragonesi che la fortificano contro le continue incursioni dei pirati. Nel 1484 è assediata dai Veneziani che tentano di farne una testa di ponte per la conquista della penisola salentina, indispensabile alla Serenissima per il controllo dell'Adriatico. Tra Cinquecento e Settecento, Gallipoli viene potenziata e rafforza il suo ruolo di scalo per i traffici nel Mediterraneo. Fra Ottocento e Novecento, pur dotandosi di edifici e strutture consone alla sua bellezza, i palazzi, le ville dell'entroterra, il Borgo, Gallipoli perde la sua centralità, trasformandosi in una pittoresca cittadina meridionale. Attualmente, profittando delle sue bellezze artistiche, architettoniche e naturali, la città sta risorgendo, tanto da essere ormai riconosciuta come la "perla dello Ionio". 
·        Si prosegue alla scoperta di alcuni tra gli edifici più belli di Gallipoli: la Chiesa della Purità, del sec. XVII, dalle limpide forme della facciata, con piastrelle maiolicate che ritraggono la Vergine e un vivacissimo e colorato interno; la Chiesa di San Francesco d'Assisi, del XVII- XVIII sec., con una facciata ritmata dai chiaroscuri del tufo locale e un interno impreziosito da notevoli opere d'arte, dai gruppi scultorei alle tele.
·        

Si ritorna così verso il castello, ma l'itinerario prosegue alla volta di altri tesori nascosti di Gallipoli, quali: Palazzo Ravenna del sec. XIX, eretto in belle forme neoclassiche con paraste e colonne binate bianche; la Chiesa del Carmine (sec. XIX); il Palazzo del Seminario (sec. XVIII), con raffinata architettura e ricco di lavori in ferro e legno; la Cattedrale ricostruita intorno al 1630 è il monumento principale del Barocco gallipolino, la facciata scandita da lesene e paraste e divisa in due da una ricchissima cornice, si presenta impreziosita da motivi floreali e statue di santi protettori, nella migliore tradizione del Barocco Leccese.

 Ma ciò che colpisce è il fatto che Gallipoli abbia conservato alcuni scorci splendidi e caratteristici, raccolti attorno a magnifiche architetture civili, quali: il Palazzo Arlotta (sec. XIX) in perfetto stile neoclassico; il Palazzo D'Ospina dal fine gusto Rococò, il Palazzo D'Acugna, d'impianto cinquecentesco con decorazioni sei-settecentesche.
ore 13.00  Pranzo:   Hotel “Gallipoli Resort”  sito sulla strada provinciale Gallipoli – Sannicola km 2
                                                                         ( è previsto anche menù per bimbi)
·        Il contributo per l’intero pacchetto della giornata è di  35,00 a persona :
Ø Il contributo per la sola visita turistica è di € 17,00 a persona
Ø Il contributo per il solo pranzo è di €18,00 a persona
·        In caso di pernottamento l'Albergo convenzionato è  "Al Pescatore****", Via Riviera Cristoforo Colombo, 39Gallipoli: Prezzo per camera  €  59 trattamento B&B.                        tel 0833 263656
 
Vi preghiamo di comunicare la vostra gradita presenza entro il 15 Gennaio a :
 
Giuseppe Ruggero Negro cell. 328 1640101
e-mail giusepperuggeronegro@libero.it ,
oppure a Antonio Di Leo cell. 349 0583580,
e-mail antonio.dileo@tesoro.it

 
Links: